Didattica digitale integrata – Studenti fragili

Data: 24/10/2020

Il Ministero dell’Istruzione, con O.M. n. 134 del 09/10/2020 ha ribadito la garanzia del diritto allo studio con la possibilità di fruire della Didattica Digitale Integrata per gli studenti con patologie gravi o immunodepressi certificati.

Si evidenziano i seguenti punti già presenti nella succitata circolare:

  1. Al team dei docenti e ai consigli di classe è affidato il compito di rimodulare le programmazionididattiche individuando i contenuti essenziali delle discipline, i nodi interdisciplinari, gli apporti dei contesti non formali e informali all’apprendimento, al fine di porre gli alunni, pur a distanza, al centro del processo di insegnamento-apprendimento per sviluppare quanto più possibile autonomia e responsabilità.
  2. L’Animatore e il Team digitale garantiscono il necessario supporto alla realizzazione delle attività digitali della scuola, attraverso collaborazione rivolta ai docenti meno esperti e, nel rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali e adottando misure di sicurezza adeguate, la creazione e/o la guida all’uso di repository, in locale o in cloud rispetto ai quali va preventivamente valutata la modalità di gestione dei dati in esso contenuti come precisato più avanti, per la raccolta separata degli elaborati degli alunni e dei verbali delle riunioni degli organi collegiali, qualora svolte a distanza, in modo da garantire la corretta conservazione degli atti amministrativi e dei prodotti stessi della didattica.
  3. Nel caso in cui la DDI divenga strumento unico di espletamento del servizio scolastico, a seguito di eventuali nuove situazioni di lockdown, saranno da prevedersi quote orarie settimanali minime di lezione: nella Scuola secondaria di secondo grado, si dovranno assicurare almeno venti ore settimanali di didattica in modalità sincrona con l'intero gruppo classe, con possibilità di prevedere ulteriori attività in piccolo gruppo nonché proposte in modalità asincrona secondo le metodologie ritenute più idonee.

 

Per gli studenti meno abbienti potranno essere messi a disposizione, in comodato d'uso gratuito, dispositivi digitali individuali per la migliore e più efficace fruizione delle piattaforme per l'apprendimento a distanza. Le richieste devono essere presentate tramite email all'indirizzo potf010003@istruzione.it con allegata la certificazione ISEE.